Giovanni Portaluppi, aka John Bringwolves, nasce nel 1992 a Biella, una piccola città di montagna tra Torino e Milano.

All’età di 6 anni scopre batteria e percussioni seguito da Paolo Cerlati, che lo porta a suonare in giro per l’Italia insieme ad altri 40 percussionisti con il progetto Tum Tribù. Dopo aver suonato batteria, pentole, bastoncini, zucche, hang e jembe, a 12 anni è il turno della chitarra elettrica, che studierà con Giancarlo Pini e, in seguito, con il figlio Martino, esplorando nuove sonorità orientate verso il rock, il blues e il funk. Nel 2010, insieme a Luca Biaggi, Matteo Lorenzi e Lorenzo Martinotti fonda la band rock-pop Entropia, con la quale debutterà con un EP dal titolo “Il tempo del rifiuto” e numerose date tutta Italia, tra cui anche Heineken Jammin’ Festival e Collisioni Festival. La band vince il Tour Music Fest a Roma nel 2013 e si qualifica tra i finalisti per le selezioni di X-Factor 2016.

Nel 2017, però, le forti influenze della musica elettronica lo portano a staccarsi dalla band e a dedicarsi ad una ricerca sistematica nell’ambito del sound design e del rapporto tra suono e arti visive, in special modo in documentari e cortometraggi.

Inizia così un percorso di sperimentazione in cui ogni nuovo oggetto musicale è un nuovo personaggio da conoscere e con cui fare amicizia. Continua lo studio della chitarra con Matteo Salvadori a Torino e parallelamente collabora con DJ Feib in un progetto di fusione tra scratch e guitar, e con Vlad Vraciu alle macchine e Riccardo Sala al sax tenore per il progetto Gramophone Live.

Durante gli spostamenti quotidiani dalla provincia a Torino, scopre la produzione di musica elettronica su iPad e comincia a dar forma sonora a pensieri musicali stimolati dall’osservazione di una realtà quotidiana fatta di persone, panchine, treni e paesaggi. E’ solo nel gennaio 2018 che, dopo un impattante viaggio in Cile, torna in Italia con in mente un progetto solista sotto lo pseudonimo di John Bringwolves.

Si impegna così nello studio della produzione di musica elettronica e mixing presso il Gamma Music Institute di Torino con Daniele Mattiuzzi e inizia a produrre musica originale a partire dall’ascolto ossessivo di artisti focalizzati sul campionamento e atmosfere elettroniche (Four Tet, Jamie XX, Burial, Romare, Kalabrese, Aphex Twin).https://soundcloud.com/rills

 

https://johnbringwolves.com/epk